Tra parole e musica: Il Piccolo Principe a scuola

par music xsLa 1°C dell’Istituzione scolastica San Francesco rilegge e mette in scena “Le petit prince”
Il piccolo principe e la sua rosa scorbutica, il re dall’impero fittizio e il vanitoso in cerca di ammiratori, il lampionaio indaffarato e il geografo senza esploratori, e ancora la volpe amica e il serpente che morde. Chi non è mai incappato nelle avventure bizzarre del piccolo principe, che suggerisce a modo suo il senso della vita, il significato e il valore dell’amore e dell’amicizia?
Sabato 21 maggio alle ore 9.30 è andato in scena  alla Cittadella dei Giovani “Atelier: les mots et la musique”, una rivisitazione didattica proprio de “Le petit prince” e che ha visto protagonisti gli alunni della 1° C dell’Istituzione scolastica San Francesco: i giovani performer sono stati guidati dalla professoressa di educazione musicale, Maria Elena Laguzzi, e dagli altri docenti della classe in quella che si è trasformata in una lezione aperta su testo bilingue, liberamente tratta dal racconto poetico di Antoine de Saint-Exupéry.

Le Petit Prince”, che resta tra le opere letterarie più diffuse e tradotte al mondo, diventa occasione di incontro di lingue e anche di linguaggi, tra parole e musica: lo spettacolo sarà infatti seguito anche dalla presentazione del coro dell’Istituzione scolastica San Francesco, a cui partecipano alunni di diverse classi della scuola secondaria di primo grado.

Questo sito potrebbe utilizzare cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, implicitamente, si accettano i cookies.